logo

Most viewed

Although there are only two casinos here, Singapore is positioned fourth in the world behind the United States, Macau, and Canada respectively.The first Singapore casino only opened in 2006, so this is an industry still in its infancy when compared with Las Vegas or Macau..
Read more
Al Bingo Imperial scegli il nostro Coffee Break!Le indagini erano iniziate nel 2017, portando al sequestro di beni mobiliari e immobiliari a Cagliari e provincia intestati a due persone. .(con VIP Card) *Dal da 15:30 a 16:30 Leggi tutto Dopo pranzo, una pausa caffè è..
Read more
Quelque soit votre choix, cela n'affectera pas votre téléchargement.Pour tirer la série suivante, il suffit de modifier le numéro de départ du premier ticket dans la cellule B12 de la feuille config.OpenOffice et la police, quicksand.Voilà un outil qui sil ne défriche pas des pans..
Read more

Bonus docenti fattura o scontrino


Quali rischi corrono i docenti?
Il decreto del è chiaro su questo punto: le segreterie dell'istituzione scolastica di appartenenza dell'a.s.
Registriamo una totale indifferenza al lavoro del personale ATA da parte del miur: cè la considerazione che le segreterie delle scuole siano loro uffici fiscali o periferici, disponibili a sanare le carenze del governo centrale.
I rendiconti saranno messi a disposizione dei revisori dei conti per il riscontro di regolarità amministrativo contabile.
Relativamente al prossimo anno scolastico, invece, con decorrenza dal 1 settembre 2016, si dovrebbe semplicemente uniformarsi a quanto disposto dalla legge cosiddetta della Buona Scuola (Legge 1 ossia fornire a tutti i docenti previsioni gratuite lotto e superenalotto una carta elettronica personale.Come evidenziato dal portale dedicato OrizzonteScuola, però, le istruzioni del Ministero, anche se non vincolanti, arrivano ormai in netto ritardo dal momento che gran parte dei docenti ha già provveduto ad usare il bonus, se non integralmente almeno in parte, con la conseguenza che.Come suggerito da OrizzonteScuola, con riferimento a questo anno scolastico, sarebbe opportuno limitarsi ad un auto-dichiarazione, esibendo gli scontrini, fiscali o parlanti, a fronte del principio di valore di prova presuntiva, e le eventuali ricevute di acquisto.Cosa devono fare i docenti per questo anno scolastico?Lo scontrino può essere una prova?Ma ritorniamo al nostro problema.Riceviamo le mail di alcuni docenti che dopo aver proceduto ad alcuni acquisti previsti dal dpcm 23 settembre 2015 e dalle FAQ Miur sul bonus di 500 euro per l'aggiornamento e l'autoformazione dei docenti hanno consegnato relativa rendicontazione in segreteria e quest'ultima l'ha rifiutata.Quali possono essere i casi problematici?Sono ammessi: Scontrini fiscali, ricevute fiscali, fatture, ricevute di bonifico bancario, biglietti per la partecipazione ad eventi.C'è chi consegna lo scontrino, la ricevuta (se vai al cinema o al teatro non ti rilasciano altro) o la ricevuta fiscale e se la vedono rifiutata perchè non nominativa e associata al codice fiscale.



Parte della giurisprudenza, infatti, ha stabilito che tale carattere probatorio non può rinvenirsi nel rilascio dello scontrino depositato agli atti dal momento che dallo stesso non si può ricavare, in mancanza della precisa enunciazione del fatto, mediante ladozione, nel medesimo atto, di termini quali pagato.
La consegna si prevede in originale o copia conforme sotto dichiarazione di responsabilità.
La rendicontazione dovrà essere presa in considerazione dopo quest'ultima data.Il rischio che si corre quindi è duplice: da un lato, a fare data dal prossimo.s., i docenti, se dovessero risultare delle incongruenze, potrebbero vedersi detratti i fondi di cui al bonus per lanno scolastico interessato, dallaltro, vi è la possibilità che continueranno a spendere.2015/16 riceve la rendicontazone.Fermo restando il termine ultimo del 31 agosto per effettuare le spese, viene prorogata al 15 ottobre prossimo la data per presentare, allistituzione scolastica di appartenenza, i documenti comprovanti gli acquisti effettuati.Non tutti i commercianti, tuttavia, emettono questo scontrino, noto come scontrino parlante.Rendicontazione non conforme alle finalità di cui all'art.4 del decreto rendicontazione incompleta rendicontazione presentata oltre il I casi sopra elencati non corrispondono a tali problematiche, e se pure si volesse considerare incompleto lo scontrino o la ricevuta fiscale, rimane l'inadempienza del Ministero nel fornire.Ed ecco quindi che arrivano le prime segnalazioni a email protected, c'è l'insegnante che ha utilizzato il bonus per una spesa superiore a 500 euro e, consegnata la relativa fattura in segreteria, se la vede respingere, con la motivazione che la rendicontazione non può superare.Nulla vieta di presentarla adesso in segreteria, anche se è consigliabile farsi rilasciare numero di protocollo per evitare disguidi nel caso in cui i documenti andassero dispersi.La stessa, inoltre, deve essere emessa e registrata entro il 15esimo giorno del mese che segue quello in cui le prestazioni sono realmente svolte, indicando comunque il mese di riferimento per loperazione.Inoltre, si scarica sui dirigenti scolastici la responsabilità di valutare lammissibilità delle spese sostenute dai docenti.Il Decreto e le FAQ del Ministero con le indicazioni sulle possibili spese.Bonus 500 euro, le offerta su Amazon: libri, computer e tablet.Attenzione: le segreterie possono (devono) ricevere la rendicontazione, ma la decisione sulla "qualità" della stessa non spetta nè all'Assistente Ammnistrativo nè al dsga.Il nostro commento, il chiarimento in oggetto è stato da noi ripetutamente sollecitato al miur, già a partire dal mese di dicembre quando la modalità Faq già si valutava come del tutto insufficiente.

Sarebbe stato più logico imputare questa verifica ai revisori dei conti anziché liberarli da tale compito riservandogli la sola verifica a campione.


Sitemap